|

SETT/OTT 2014

Data pubblicazione: 25-09-2014
 
PRIMA PAGINA


 

SFOGLIA LO STRILLO 

SCARICA pdf


LA  PIÙ BELLA:SOFIA

di Mimì De Simone


HO APPESO in redazione una foto di Sofia da lei donatami quando passava da noi (allora ero a “Il Mattino”) a salutarci. Una giovanissima Sofia che partecipava ad un concorso di bellezza che si teneva in città e che noi come giornale seguivamo. Bei tempi Sofì, mi permetto di chiamarti così e la mia età che me lo consente: ho compiuto a luglio 89 anni, tu agli inizi di una carriera che ora ti vede diva tra le dive, come me, ora sessant’anni e rotti di giornalismo. Con tua sorella Maria, a telefono, un po’ di tempo fa abbiamo ricordato quei tempi “mi avevano scartato - mi raccontava, riferendosi al concorso di bellezza - perché non avevo l’età” ancora una punta di rammarico nella sua voce… Ora sei arrivata ad un importante traguardo: 80 splendidi anni che come dicono le biografie, che abbondano in questo periodo sui settimanali rosa, pieni di soddisfazione per quella ragazzina lunga e smilza partita da Pozzuoli. Ora siamo qui tutti e due, io a scriverti queste due righe e tu circondata dagli affetti familiari a girare la boa di un’età “sostanziosa”. Ho anche tra le mani una cartolina che reca una tua scritta “Napoli è mia” che si riferisce ad una nostra iniziativa “Operazione Simpatia vieni a Napoli”. Sofì vieni a stare Napoli, sta’ casa aspetta a te recitano i versi di una vecchia melodia, ma in questa richiesta c’è tutto l’amore che i napoletani hanno per te. Auguri Sofì da un vecchio, ma sempre giovane, tuo fervido ammiratore: e come sosteneva “la guardia notturna nell’Oro di Napoli rispondendo alla pizzaiola….” Donna Sofì tenete quei promemoria”….


********

ADERITE ALLA NOSTRA INIZIATIVA
PER  INTESTARE  A TOTO' PIAZZA PRINCIPE UMBERTO

********

Presentazione film ''...E fuori nevica!'' (Cinema Modernissimo, Napoli)

   


Napoli, 16 ottobre 2014 – Stamane al cinema Modernissimo è stato presentato alla stampa il film “…E fuori nevica!”; soggetto tratto dall’omonima opera teatrale di Vincenzo Salemme, sceneggiato da Vincenzo Salemme con la collaborazione di Antonio Guerriero da un’idea di Enzo Iacchetti. La conferenza stampa è stata anche una bella occasione per vedere riunito con lo stesso affiatamento di sempre il quartetto composto da Vincenzo Salemme, Carlo Buccirosso, Maurizio Casagrande e Nando Paone. I quattro noti attori, oltre naturalmente a svelare dettagli e retroscena inerenti la preparazione del lungometraggio, dimostrando acutezza, sensibilità e profondo amore per la Napoli, hanno anche colto l’occasione per affrontare i problemi e le emergenze sociali che da sempre affliggono questa meravigliosa città ed il suo territorio. Il tutto è stato condito dalla loro acuta, sensibile ed al contempo straripante comicità, svelando la “saggezza di una risata attenta” che, oltre ad essere un ottimo ingrediente per la loro particolare poetica artistica, si svela anche come un ottima arma per poter al meglio affrontare e superare le mille sfide della vita. Note Ufficio stampa (Alessandro Russo, Valerio Roselli): “…E FUORI NEVICA!” Un Film di VINCENZO SALEMME Con Vincenzo Salemme, Carlo Buccirosso, Nando Paone, Paola Quattrini, Margareth Madè Con la partecipazione straordinaria di Maurizio Casagrande e Giorgio Panariello Da un’idea di Enzo Iacchetti Sceneggiatura di Vincenzo Salemme con la collaborazione di Antonio Guerriero Scenografia di Elio Maiello Costumi di Mariano Tufano Suono di Francesco Liotard Fotografia di Fabio Olmi Montaggio di Christian Lombard Produttore Esecutivo Elisabetta Olmi Produttore Delegato Olivia Musini Musiche di Paolo Belli Regia di Vincenzo Salemme Prodotto da Luigi Musini e Valeria Esposito Distribuzione WARNER BROS. PICTURES ITALIA Durata: 94 minuti Uscita: 16 Ottobre CAST ARTISTICO Enzo: Vincenzo Salemme Stefano: Carlo Buccirosso Cico: Nando Paone Giacomo Furia: Giorgio Panariello Avv.Saponetta: Maurizio Casagrande Madre di Giacomo Furia: Paola Quattrini La Bella alla finestra: Margareth Madè Enzo Righi è un uomo sui cinquant'anni che si comporta come se ne avesse venticinque, eternamente immaturo e incapace di assumersi ogni forma di responsabilità. Vive cantando (male!) su una lussuosa e scintillante nave da crociera. E proprio su questa nave un giorno, mentre cerca di intrattenere un pubblico di stranieri con le sue sgangheratissime canzoni, gli arriva la notizia che sua mamma è morta, ed è atteso a casa per la lettura del testamento. Enzo manca da Napoli da quasi trent'anni. E’ andato via poco dopo la morte del padre, lasciando sola la mamma con gli altri due figli nella casa di famiglia, unico bene di valore che possiedono e unica ragione che lo induce a tornare in quella città, in quel quartiere, in quella casa dove è cresciuto insieme ai fratelli, Cico e Stefano, fratelli come lui abbastanza particolari. Stefano, è un agente di cambio che ha perso da poco il lavoro a causa della crisi, perennemente in stato d'ansia. Negli ultimi due anni ha dovuto affrontare la malattia che gli ha portato via la mamma e accudire il terzo e ancora più "particolare" fratello, Cico. A rendergli la vita ancora più difficile il suo amore inespresso per Nora. Inespresso perché non la può nemmeno incontrare, le può parlare solo attraverso il telefono, anzi al telefono può parlare solo tramite la mamma di Nora, una guardiana feroce della castità di sua figlia. Salvo poi scoprire, grazie a Cico, il segreto che nasconde Nora. Cico è il classico simpatico picchiatello. Vive in una realtà tutta sua, interpretando senza soluzione di continuità tutti i personaggi che osserva e incontra nella vita reale. La storia del film racconta la convivenza forzata di questi tre fratelli, di questi tre universi paralleli che non sono mai riusciti ad incontrarsi ma ora costretti a vivere insieme dalle volontà testamentarie della mamma. Tutte le situazioni quotidiane sono occasioni di scontri ed equivoci evidentemente comici. Per trailer, info e approfondimenti vi invitiamo a visitare la pagina www.warnerbros.it/efuorinevica Luigi Ventriglia (Periodico “Lo Strillo”)

Allegati: